Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Milano, Lombardia

L’ultimo Time Warp

Una recita per palcoscenico, schermo e platea

Bob Simon

Lo scambio fra cinema e teatro, del resto, è nel codice genetico del musical. Che si apre con una «maschera» sguaiatella che annuncia un «science fiction double feature», un doppio spettacolo di fantascienza. E proprio nel riprendere, citare e ridurre a irresistibile parodia gli stereotipi dei film di fantascienza e dell'orrorre degli anni Cinquanta, è uno dei segreti del successo della miscela esplosiva cucinata da O'Brien.

L'altro è nella bravura del cast di questa produzione con la regia di Christopher Malcolm, che in dieci anni di tournée europee ha entusiasmato due milioni di spettatori, attentissimo a stimolare e seguire gli umori del pubblico. Anche pepando a sorpresa il copione con battute in italiano nei momenti giusti.

Insomma, anche se le audacità dell'estraterrestre-scienziato pazzo-transessuale Frank-'N-Further (interpretato dallo strepitoso Bob Simon) ormai tanto audaci più non sono, è difficile pensare che il pubblico permetterà al suo creatore di mettere davvero a dormire per sempre la creatura che lui stesso ha sguinzagliato per il mondo.

In attesa di una resurrezione a furor di popolo, comunque, meglio non perdere questa occasione. Chissà quando sarà la prossima volta. E chissà se la prossima volta i musicisti saranno bravi come questa scoppiettante band.

Un consiglio: se decidete di andarci fate il possibile per assicurarvi un posto di platea. A meno che non preferiate guardare evitando di lasciarvi coinvolgere, naturalmente. Bello lo stesso, ma vi perdereste metà del divertimento. E non preoccupatevi troppo se arrivate a teatro direttamente dall'ufficio senza essere riusciti a passare da casa per cambiarvi: al Ciak hanno previsto un «camerino» a disposizione degli spettatori con tanto di rossetti, calze a rete e i gadget di rigore per animare la festa, rotoli di carta igienica compresi.

The Rocky Horror Show

dal 3 al 13 novembre 2005
ore 21

Teatro Ciak
via Sangallo 33
Milano
tel. 02 7611 0093
Platea 31 euro
Balconata 25 euro