Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Londra, Gran Bretagna

La più importante esposizione in Inghilterra

El Greco alla National Gallery

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 21 January 2004

La più grande esposizione mai dedicata in Gran Bretagna alle opere di El Greco si svolgerà alla National Gallery di Londra, dall’11 febbraio al 23 maggio 2004. La mostra, organizzata in collaborazione con il Metropolitan Museum of Art di New York, raccoglie opere provenienti dai più importanti musei del mondo.

El Greco, La dormizione della Vergine El Greco fu uno dei più originali artisti del Rinascimento. Ebbe successo in vita ma fu dimenticato subito dopo la morte, avvenuta nel 1614, per essere riscoperto nel corso dll’Ottocento da un gruppo di artisti, collezionisti e critici d’arte. Le sue composizioni visionarie, nelle quali si fondono aspetti della cultura bizantina e di quella occidentale, caratterizzate da colori brillanti, forme allungate e dotate di una grande forza spirituale, influenzarono profondamente artisti come Cézanne, Picasso e Jackson Pollock.

Nacque a Creta nel 1541 con il nome di Domenikos Theotokopulos. Rimase sull’isola dipingendo icone fino all’età 26 anni. Prima della scoperta, nel 1983, della Dormizione della Vergine (il quadro che apre l’esposizione londinese), le sue opere come pittore di icone erano del tutto sconosciute. La scuola bizantina cercava di catturare nell’arte il mondo dello spirito e questo approccio che formò El Greco, lo accompagnò per tutta la sua carriera di artista.

Le prime conoscenze dell’arte italiana gli giunsero dalle navi che attraccavano a Creta. Nel 1567 prese una nave per Venezia, dove conobbe il lavoro di Tiziano e Tintoretto. Sotto l’ influenza delle loro opere iniziò a introdurre il senso del colore e della prospettiva veneziani nei suoi lavori. Negli anni successivi, a Roma, subì l’influenza di Michelangelo e della cerchia di intellettuali legati a Palazzo Farnese. Arrivò in Spagna nel 1576 in cerca di nuove opportunità e vi rimase per il resto della sua vita.

A Toledo, capitale ecclesiastica della Spagna, trovò una platea di sofisticati intellettuali per la sua arte. Del resto, era lui stesso un uomo di cultura: possedeva un’ampia biblioteca, scriveva trattati di pittura e architettura e, a Toledo, le sue amicizie erano i più noti eruditi e uomini di chiesa della città con cui amava intrattenere discussioni filosofiche. Fu in Spagna che El Greco creò la famosa serie di pale d’altare nelle quali il suo personale trattamento dell’immaginario religioso è ai massimi livelli d’espressione.

(S. P.)

El Greco
National Gallery
Londra
Dall’11 febbraio al 23 maggio 2004
Orario: tutti i giorni dalle 10,00 alle 18,00. Il mercoledì e il sabato fino alle 21,00.
Ingresso: £10, riduzioni £8.
www.nationalgallery.org.uk